“Latte” vegetale fatto in casa

milk.jpg

Ormai, sempre più persone consumano latte vegetale, i motivi di questa scelta sono molteplici: per la propria salute, per una scelta etica oppure per salvaguardare l’ambiente. Non andrò nei dettagli del perchè credo sia meglio consumare latte vegetale, la rete è piena di notizie al riguardo e ognuno di noi deve essere libero di fare le proprie scelte.

IMG_20170424_092140

 

Da quando lo consumo a casa, ho notato che quello industriale è pieno di ingredienti che non gradisco, come il sale o lo zucchero oppure l’olio. Infatti, vi invito a leggere le etichette perche sarete sorpresi dai contenuti,  inoltre è spesso molto caro e se ne consumate molto forse vi conviene farlo in casa. I vantaggi sono:

  • è più economico
  • latte più fresco
  • la possibilità di farlo diverso per ogni membro della famiglia
  • un gusto superiore
  • usare prodotti locali e bio (perciò favorire i coltivatori locali)
  • facile e veloce da fare

ARTICOLO INTERESSANTE: Barrette golose

Ultimamente ho fatto alcune prove senza avere a disposizione macchinari specifici, un semplice frullatore andrà benissimo e un telo o sacchetto in mussola. Io ho questo attrezzo (vedi foto) che viene usato per fare filtrare la marmellata e dfunziona ottimamente bene.

Vi serviranno circa 100gr di frutta secca di vostro gradimento come noci, mandorle, nocciole, noci brasiliane, noci macadamia etc. e dell’acqua fresca.

IMG_20170424_090825

PROCEDIMENTO

Lasciare a bagno per una notte la frutta coperta di acqua.

Sciacquare la frutta e versarla nel frullatore insieme a 800ml di acqua fresca (io uso acqua del rubinetto filtrata)

Frullare bene per circa 1 – 2 minuti

Versare il vostro succo vegetale in un telo di mussola e lasciare uscire il liquido dal telo in una ciotola grande, dopo alcuni minuti strizzate il telo per fare uscire più liquido possibile, cercando di rendere la polpa di noci asciutta.

Versare in una bottiglia di vetro con tappo e mantenere in frigo per 3-5 giorni. Usate il “succo” per creare ottime ricette per dolci e salati .

Ovviamente è possibile creare ottime bevande personalizzate aggi  ungendo cacao, sciroppo di riso, stevia, curcuma, cannella, vaniglia, purea di fragola o di altra frutta, insomma divertitevi.

IMG_20170424_092111

 

Usare la polpa per creare dolci, biscotti, torte, salse e patè da spalmare. Se non la consumate tenere in frigo per 2 giorni o congelatela. (Vedi ricette sotto)

RICETTA CORRELATA: Biscotti con due ingredienti

RICETTA INTERESSANTE: Crostata di pere

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *